Giappone: sisma, tsunami, radiazioni. Notizie per gli amanti del tè giapponese

Questo pomeriggio stavo bevendo tranquillamente una tisana ai frutti di bosco pensando alle ricette da sperimentare in questi giorni di festa (tante idee poi non farò niente, state a vedere ;-)). Mi arriva una mail da Cose di tè sul Giappone. Mi tornano in mente le immagini di questi giorni…

Poi leggo attentamente il testo. Si parla delle piantagioni di tè. Con tutto quello che è successo mi sono completamente dimenticata che il Paese devastato è uno dei maggiori produttori di tè al mondo.

Nella tragedia, una buona notizia. Sembra che i coltivatori e i produttori giapponesi siano rimasti illesi. Si trovano infatti nella zona più a Sud dell’isola, distante dall’epicentro e dalla costa. I problemi non sono però finiti. Devono affrontare disagi nei trasporti e con l’elettricità (la prefettura di Shizuoka, la più grande area di produzione è in blackout).

Chi vende tè sta anche peggio. Nella regione orientale di Sanriku oltre 50 Tea Shop sono dispersi.

Ancora non si sa niente sulle livello delle radiazioni nei giardini. Altro problema da non sottovalutare…

Annunci

2 pensieri su “Giappone: sisma, tsunami, radiazioni. Notizie per gli amanti del tè giapponese

Grazie! Ci vediamo al prossimo tè :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...