Tè matcha, proprietà e ricette del cacao verde

matcha

Uno dei tè di cui si parla di più e che si usa di più in cucina è il tè matcha, chiamato anche cacao verde per il suo colore e per la sua consistenza. Il matcha si presenta infatti in polvere, non in foglie ed è un tè verde giapponese.

Ha un sapore molto particolare, dolce che ricorda le alghe, gli spinaci… per questo, sono sincera, a me all’inizio non piaceva molto, però l’ho sempre trovato un valido ingrediente per ricette originali, come il matcha cappuccino o la panna cotta al matcha.

Il tè matcha, oltre a essere in polvere, ha un altro elemento che lo rende facilmente distinguibile dagli altri tè: il colore, una caratteristica data dal particolare e antico metodo di coltivazione giapponese, il kabuse. La pianta di tè viene coperta in modo che rimanga nella penombra (solo il 50% dei raggi solari raggiunge le foglie), sviluppando un colore acceso e un sapore particolarmente dolce durante l’infusione.

Le foglie di tè coltivate in questo modo posso essere la base di tè matcha, ma anche di altri tè verdi giapponesi come il genmaicha, il Gyokuri e l’houjicha.

Il matcha è il tè utilizzato nella cerimonia del tè giapponese e oggi va molto di moda anche per le sue proprietà. Negli Stati Uniti hanno scritto un libro specifico sul tema: The Matcha Miracle.

I benefici del matcha

Si parla tanto delle proprietà benefiche del matcha… le foglie di tè, una volta raccolte, vengono direttamente macinate e trasformate in polvere senza le usuali fasi di appassimento, arrotolamento ed essiccazione. Questo permette al matcha di avere un contenuto di antiossidanti maggiore degli altri tè verdi. In più il tè matcha è ricco di vitamine, sali minerali, clorofilla e (attenzione per chi soffre di insonnia!) caffeina/teina (quasi quanto una tazza di caffè).

Il matcha previene l’invecchiamento, è un drenante e disintossicante, calma le mucose di intestino e stomaco e sembra che aiuti a prevenire gli effetti dannosi dei raggi ultravioletti grazie all’elevato contenuto di polifenoli. Le stesse proprietà del tè verde, ma potenziate.

Il nutrizionista Ian Marber al Telegraph ha dichiarato: ”Le foglie contengono 137 volte il contenuto di antiossidanti del normale tè verde, polifenoli e diversi aminoacidi, come l-theanina che riduce lo stress fisico e psicologico e l’acido glutammico che agisce sul sistema nervoso centrale”. Marber mangerebbe un cucchiaio di matcha ogni mattina mescolandolo con yogurt, semi di chia (semi ricavati dalla pianta salvia hispanica) e frutti di bosco.

Visto le sue potenzialità, oggi il matcha si utilizza anche per scopi meno tradizionali come scrub e maschere per il viso.

Preparazione del matcha

Il tè matcha non si prepara per infusione come gli altri tè, ma grazie all’utilizzo di un apposito accessorio di bambù, il chasen. Esistono poi due metodi di preparazione del matcha: usucha (leggero, più simile al gusto occidentale) e koicha (denso).

In generale il consiglio è quello di preriscaldare una tazza con dell’acqua calda, quindi svuotarla e asciugarla. Mettere mezzo cucchiaino da caffè (1 presa di chasaku) di matcha nella tazza (se ci sono dei grumi, setacciate la polvere di tè con un colino), aggiungere 100 ml di acqua a 80° C e frullare energicamente con il chasen o con un frullino disegnando con il polso movimenti a forma di “m” (N.B. Non sbattete in senso rotatorio!) fino alla formazione di una densa schiuma in superficie. A questo punto il matcha è pronto.

Controindicazioni

Avendo un elevato contenuto di caffeina/teina è meglio non abusare del matcha e controllate che non interferisca con integratori o medicine che state prendendo. Mio nonno, per esempio, prende delle medicine per cui non può mangiare o bene niente che sia verde perché la clorofilla interferisce con il principio attivo del suo medicinale!

Dove si compra il matcha

Potete trovare il tè matcha nei negozi di tè che trovate in tutta Italia oppure su alcuni siti internet specializzati come Lovely Matcha che propone prodotti senza pesticidi con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

A volte è reperibile anche in erboristeria o nei negozi biologici molto forniti. Ne esiste anche una versione cinese più economica ma il colore e il sapore sono troppo tenui per i miei gusti.

Ricette con il matcha

Come dicevo, amo usare il matcha in cucina 🙂 Ecco quindi una lista delle mie ricette con il matcha:

lingue di gatto al matcha

matcha cappuccino

matcha latte

smoothie con tè matcha e frutti gialli

salmone norvegese con salsa verde al tè matcha

Piadina al tè matcha con sbrinz, mela e cotto alle erbe

tartufi di cioccolato e tè matcha

muffin al matcha e gocciole di cioccolato bianco

crema catalana al matcha

tiramisù al matcha

panna cotta al matcha

E in Giappone si trovano anche i biscotti Oreo e i Kit Kat al matcha

Un regalo dal Giappone: il kit kat al tè verde matcha

Annunci

2 pensieri su “Tè matcha, proprietà e ricette del cacao verde

Grazie! Ci vediamo al prossimo tè :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...