Vellutata di zucca e zenzero anti-spreco

Oggi vi propongo la ricetta della vellutata di zucca e zenzero anti-spreco. Cosa vuol dire? Che della zucca non butterete via niente col massimo risparmio e la massima ecosostenibilità. L’idea è della eco food blogger Lisa Casali che ho intervistato qualche tempo fa e questo consiglio è stato un’illuminazione: niente più fatica e niente rischi di tagliarsi per godersi un alimento così buono e sano! Vediamo come si prepara questa vellutata di zucca

vellutata di zucca

Vellutata di zucca e zenzero anti-spreco

(per 4 persone)

1/2 zucca di medie dimensioni

1 cucchiaio di tè nero Assam (oppure 500 ml di brodo vegetale)

2 carote

1 scalogno

3 patate di medie dimensioni CON la buccia

1 cucchiaio di zenzero in polvere

sale

granella di mandorle

2 cucchiai di formaggio spalmabile (facoltativo)

Per preparare la vellutata di zucca e zenzero anti-spreco, per prima cosa dobbiamo cuocere la zucca. Lavatela bene e cuocetela a vapore tutta intera per una ventina di minuti.

Nel frattempo prepariamo un tè forte lasciando in infusione 1 cucchiaio di Assam in circa 500 ml di acqua minerale naturale a 90-95° per 10 minuti. Trascorso questo periodo di tempo filtrate. Il tè ci servirà per frullare le verdure ma può essere sostituito col brodo.

Pulite lo scalogno e le carote e tagliatele a tocchetti. Lavate la patata e tagliatela a pezzettino senza pelarla. La buccia della patata e ricca di sostanze nutritive ed è ottima al palato. Potete anche friggerla per creare delle chips davvero croccanti e gustose.

A circa 10 minuti di cottura della zucca aggiungete le verdure nella vaporiera.

A cottura ultimata, lasciate riposare il tutto per una trentina di minuti. Eliminate i semi dalla zucca (teneteli da parte, vedremo alla fine perché) poi versate tutte le verdure nel frullatore. Aggiungete il tè, lo zenzero, il sale e il formaggio (se volete) e frullate tutto fino a formare una crema omogenea.

A questo punto non vi resta che servire la vellutata di zucca e zenzero anti-spreco con una spolverata di granella di mandorle.
Se vi piace il gusto speziato aggiungete un cucchiaino di cannella in polvere e accompagnate il tutto con una tazza di Chai Tea.
Per un pasto più sostanzioso potete aggiungere del riso o dei fagioli cannellini che accompagneranno in modo delicato la vostra vellutata di zucca.

Visto che abbiamo detto che della zucca non avremmo buttato via niente, vediamo come utilizzare i semi che abbiamo tenuto da parte. Lavateli bene e asciugateli. Disponeteli su una teglia da forno, spennellateli d’olio, salate e tostateli in forno a 180° C per circa 15  minuti (devono risultare dorati) oppure in padella (attenzione a non farli bruciare!). Ecco uno snack low cost e sano perché i semi di zucca sono ricchi di proprietà benefiche: favoriscono un buon riposo notturno, sono ricchi di Omega3, aiutano a regolare il contenuto di zuccheri nel sangue e sono ricchi di ferro… forse è meglio non buttarli più via 🙂

Annunci

Grazie! Ci vediamo al prossimo tè :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...