Pasticciotto

Il pasticciotto è un dolce tipico del Salento a base di pasta frolla e crema pasticcera. Pensate che il primo documento in cui si parla della ricetta risale a inizio Settecento.
La prima volta che ho assaggiato questo dolce è stato a casa dei foodblogger Singerfood. Buonissima! La seconda volta è stata qualche settimana fa da I Salentini, un ristorante di cucina salentina a Milano, ed è loro la ricetta che vi propongo oggi.

pasticciotto i salentini

Pasticciotto

Per la pasta:
300 g farina
150 g strutto
150 g zucchero
3 uova
Buccia grattugiata di un limone non trattato
Un pizzico di sale
½ bustina lievito per dolci

Per la crema pasticcera:
½ l latte
50 g farina
150 g zucchero
3 tuorli
Buccia grattugiata di ½ limone non trattato
oppure potete provare la variante di Five O clock con la crema pasticcera al matcha

Per preparare il pasticciotto impastate la farina con tutti gli ingredienti. Amalgamate bene lavorando energicamente la pasta. Lasciare riposare l’impasto per circa mezz’ora.
Nel frattempo preparate la crema. In un pentolino mescolate con un cucchiaio di legno lo zucchero con la farina e pochissimo latte. Man mano incorporate i tuorli, il latte restante e la buccia del limone. Cuocete a fuoco basso, continuando a mescolare finchè la crema non si sarà addensata.
Stendete la pasta ottenendo una sfoglia dello spessore di 7-8mm. Imburrate le formine di pasticciotti e spolveratele di farina. Foderate le formine imburrate con la sfoglia coprendo fondo e pareti. Riempite con la crema pasticcera e coprite con un’altra sfoglia. Saldate bene i bordi e spennellate con il bianco d’uovo sbattuto precedentemente. Mettete nel forno già caldo a 180° C e far cuocere per circa 30 minuti fino a quando la superficie dei pasticciotti sarà dorata.
Lasciate intiepidire e togliete dagli stampini. Servite con zucchero a velo e una tazza di Darjeeling.

Naturalmente il pasticciotto de I Salentini mi ha conquistato ma non è stato l’unico piatto  a sorprendermi.

I salentini, Milano

I Salentini

I Salentini è un ristorante di cucina salentina nel centro storico di Milano. Il locale è  semplice con pareti bianche e tavolino di legno, piatti colorati che ricordano in Sud Italia senza stonare con l’atmosfera essenziale e funzionale che si respira a Milano.
Il menu, naturalmente, propone piatti del Salento. Potete scegliere tra le proposte del giorno e quelle della carta, dove avrete l’imbarazzo della scelta o almeno per me è stato così.
Io ho iniziato la cena con un piacevole assaggio di salumeria ittica salentina (vedi foto) ovvero prosciutto di tonno, bresaola di pesce spada e mortadella di bottarga (consigliato!). Poi ho assaggiato le polpette al sugo, la classica frisa con i pomodori del Salento, i gamberoni viola di Gallipoli con la burrata e le paparine. Sapete cosa sono? Le paparine sono le foglie del papavero selvatico e sono una vera bontà. Assolutamente da provare!

I Salentini salumeria ittica

Non sono una esperta di cucina salentina ma il mio primo assaggio de I Salentini è stato un bellissimo momento e i sapori e i profumi caldi dei vari piatti mi ha fatto venire una gran voglia di fare un salto in Salento… del resto, l’estate scorsa ero in Norvegia, quest’estate ci vuole davvero un po’ di sole e un po’ di mare 🙂

Annunci

Grazie! Ci vediamo al prossimo tè :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...