Torta di grano saraceno

Il mio cane da tartufi mi ha chiesto una ricetta particolare: la torta di grano saraceno. La mangiamo sempre quando passiamo in Val di Fiemme e abbiamo cercato di riproporre a casa quei sapori rustici di montagna, magari in compagnia di una buona tazza di tè. Mia mamma ha sperimentato con il tempo una buona ricetta (è stata persino la torta della laurea di mia sorella!) e oggi voglio riproporvela…

Torta di grano saraceno

Torta di grano saraceno

250 g di farina di grano saraceno
250 g di burro
100 g di mandorle
200 g di zucchero
6 uova
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito
200 g di confettura di mirtilli rossi o frutti di bosco
zucchero a velo (a piacere)

Tritate le mandorle (a me piacciono più se i pezzi rimangono più grossi e che non si crei una polvere). Versatele in una ciotola insieme agli altri ingredienti secchi (farina, zucchero, lievito).

Ammorbidite il burro e aggiungete agli altri ingredienti. Amalgamate.

Separate i tuorli dagli albumi. Versate i primi nella ciotola e montate a neve fermissima con un pizzico di sale i secondi. Vi suggerisco di prestare particolare attenzione a questo procedimento perché se gli albumi non sono montati alla perfezione la torta sarà buona ma resterà bassa e quindi sarà più difficile tagliarla in due parti per poi spalmare la confettura.

A questo punto unite anche gli albumi e incorporateli al resto dell’impasto delicatamente, stando attenti a non smontarli.

Versate in una tortiera dalla forma rotonda precedentemente imburrata e infarinata e cuocete in forno a 180° C per circa 40 minuti.

Trascorso il tempo necessario, lasciate raffreddare completamente il dolce prima di toglierla dalla tortiera. A questo punto, con un coltello a lama lunga e liscia, tagliate a metà la torta e cospargete una delle due superficie di confettura.

Ricomponete la torta, cospargete di zucchero a velo e servite con una tazza di a colazione o a merenda. Il mio consiglio è un tè nero speziato, del tipo chai oppure come questo che è mi hanno portato dalla Francia: Trésor des Croisades, tè nero profumato con zenzero, fiori di garofano e cardamomo. Sono necessari due grammi di foglie di tè per tazza e lasciate in infusione in acqua minerale naturale a 90° C per 3/4 minuti.

tè speziato

Annunci

Grazie! Ci vediamo al prossimo tè :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...