Il tè verde matcha come non l'avete mai visto

5 modi originali per utilizzare il tè matcha

Il tè matcha sta diventando molto popolare nel mondo. Sicuramente il merito va alle sue proprietà antiossidanti, al suo colore vivace, ma anche alla sua versatilità. Sì, perché conosciamo questo tè per la cerimonia giapponese, lo Chado, per il gelato che propongono in carta alcuni ristoranti cinesi o giapponesi, per il matcha cappuccino o il matcha latte. Alcuni per il tiramisù (tante ricette le trovate anche sul libro The Matcha Miracle), ma ci sono altri modi più o meno convenzionali per utilizzare questo tè verde. Vediamoli insieme…

5 usi originali del tè verde matcha

Cocktail al matcha

Abbiamo già detto che i cocktail al tè sono la moda del momento. Viene usato tantissimo il tè verde, ma anche il puer e il matcha. Proprio così e non dovete neanche poi andare tanto lontano per sentirne uno. A Milano, per esempio, al ristorante giapponese Izu chiedete del drink The Ritual.

Esiste poi il Matcha Martini, il Matcha Sour con il whisky, Matcha Mojito, il Matcha Green Tea Gimlet con il gin, il Matcha Sake Summer Cocktail…

Qui trovate 14 indirizzi per assaggiare questa specialità nella patria dei cocktail, il Nord America.

E a Tokyo per il secondo anno di fila è stato aperto il Matcha Beer Garden dove sorseggiare birra al matcha.

Il tè verde matcha può essere utilizzato anche come scrubScrub al matcha

Ammetto che quando ho visto la foto su instagram dello scrub al matcha pubblicata dall’account di David’s Tea volevo piangere: il matcha è un tè prezioso e costoso, non riuscirei a cospargermelo sul corpo… ma forse è perché non sono una amante dello scrub…

Detto questo, ecco la ricetta:

200 g di zucchero [io avrei usato il sale grosso, a casa mia lo scrub si fa così…]
2,5 cucchiaini da tè di matcha
5 cucchiaini da tè di qualsiasi altro tè verde
2 cucchiaini di sciroppo semplicemente a base di acqua e zucchero (ma potete aromatizzarlo a piacere, per esempio con delle foglioline di menta fresca)
olio di cocco

  1. Mescolate bene in una ciotola lo zucchero, il matcha e il tè verde con l’aiuto di un cucchiaio di legno.
  2. Aggiungete lentamente lo sciroppo e l’olio di cocco fino a coprire il tutto e poi spalmate la mistura su tutto il corpo sfregando delicatamente.
  3. Lasciate agire qualche minuto e risciacquate.

Saponetta fatta in casa al matcha

Restiamo in ambito cosmesi. Del resto, se il matcha ha così tante proprietà benefiche per l’interno del nostro organismo, perché queste non possono essere adatte anche per il suo esterno? Un po’ come le mandorle, ottime da mangiare ma sfruttate anche per creme, oli, ecc… Ecco che allora che nasce la saponetta al matcha.

C’è persino chi ha scritto un ebook sull’argomento: Matcha Green Tea Melt & Pour Soap disponibile su amazon.

Qui invece trovate i video con il procedimento:

Gargarismi con il matcha

A inizio agosto il padiglione giapponese a Expo Milano 2015 ha ospitato la prefettura di Aichi e la città di Nishio, famosa per il tè matcha. Durante la presentazione hanno detto che il tè in Giappone viene utilizzato per prevenire il raffreddore: in autunno ogni giorno si fanno fare ai bambini, e non solo, dei gargarismi e questa abitudine aiuta il nostro organismo a essere più forte durante l’inverno.

Cerimonia del tè nel padiglione giapponese in ExpoVisto che si parlava di tè matcha ho chiesto se è proprio questo l’ingrediente protagonista di questo metodo perché, se si utilizzava in questo modo, A) sono tutti impazziti B) essendo vicino al luogo di produzione la materia prima costa pochissimo e quindi prendo il primo volo e “ciao”. Mi hanno spiegato che preferiscono utilizzare altri tè perché sono più economici. Peccato, stavo già pensando di trasferirmi a Nishio per poter avere una provvigione a vita di matcha low cost 🙂

I gargarismi al matcha sono sicuramente un modo inusuale per utilizzare questo particolare tè ma ricordate che potete fare la stessa operazione con altre materie prime meno pregiate.

Tè matcha e umami

Avevamo parlato tempo fa dell’umami, il gusto del piacere, sempre più oggetto di ricerche per capire come e quanto può essere utile nella lotta mondiale contro l’obesità. Abbiamo detto che il matcha è un ingrediente ricco di umami potrebbe quindi essere interessante aggiungerne una spolverata a ogni piatto così come in Italia facciamo con il parmigiano. Il vantaggio è che questo tè non ha calorie, è ricco di antiossidanti ed è adatto alla alimentazione di vegetariani e vegani.

Potete provarlo sulla vostra tazza di cereali della colazione, nello yogurt, sulla pasta, sul riso, sull’insalata e così via 🙂

Foto: Five O Clock
Annunci

4 pensieri su “5 modi originali per utilizzare il tè matcha

Grazie! Ci vediamo al prossimo tè :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...