In Bangladesh’s esiste il tè arcobaleno, un tè a strati creato dal proprietario del Nilkantha Tea Cabin

Bangladesh, il tè arcobaleno del Nilkantha Tea Cabin

Probabilmente, nessuno in questo periodo avrà molta voglia di andare in Bangladesh ma da lì viene una storia bizzarra sul che oggi vi voglio raccontare. Ho scoperto per caso la notizia girovagando su internet: in Bangladesh un uomo ha inventato il tè arcobaleno o tè a strati.

Si chiama Romesh Ram Gour ed è il proprietario del Nilkantha Tea Cabin a Srimangal, nel nord-est, a circa 180 km dalla capitale del Paese, Dacca, a noi italiani purtroppo tristemente nota. Il suo speciale tè è stato citato in vari articoli di testate locali e straniere (io ne ho sentito parlare per la prima volta su The Guardian) e ora “l’alchimista” è una celebrità in Bangladesh, al punto che ha aperto una seconda casetta del tè poco distante dalla prima.

Ma come funziona questo tè a più strati? Come vedete dalla foto, sembra un cocktail. Nel bicchiere diversi tipi di tè si dispongono in strisce ben definite e distinte che dicono resistere in questa posizione per 30 minuti. Romesh Ram Gour riesce ad arrivare anche a 10 strati.

In Bangladesh’s esiste il tè arcobaleno, un tè a strati creato dal proprietario del Nilkantha Tea Cabin

Come fa?

Sembra che l’alchimista abbia scoperto più di 10 anni fa che foglie diverse di tè creassero in tazza densità diverse. Dopo un anno di esperimenti è riuscito a ottenere una tazza con tre strati. Naturalmente la formula è segreta. In tanti hanno provata a comprarla, anche offrendo cifre interessanti ma niente. Il proprietario del Nilkantha Tea Cabin non svela i suoi trucchi a nessuno. Tanti lo stanno imitando nella zona ma dicono che il risultato non sia altrettanto piacevole.

Sappiamo che preferisce usare le foglie locali, aggiunge latte, aromi, spezie. Nella descrizione che tempo fa ha fatto The Wall Street Journal, la superficie del bicchiere è fatta di cannella in polvere. Il quarto strato è un tè nero miscelato con latte condensato mentre quello finale, la base è un tè verde profumato con cannella, chiodi di garofano e un ingrediente che solo Romesh Ram Gour conosce.

Non so quanti di noi in questo periodo abbiano voglia di volare in Bangladesh e provare questo speciale tè ma se amate l’avventura e i misteri basta andare in Inghilterra. Al famoso ristorante The Fat Duck di Heston Blumenthal a Bray, 46 km da Londra, servono un tè che per metà è caldo e per metà è freddo. Di questa specialità conosciamo il trucco: tutto merito di un agente gelatificante.

Se siete interessati al tema, ecco un video dello chef che preparare l’incredibile tè:

Torniamo per un momento in Bangladesh. Voglio lasciarvi con un messaggio speciale… sembra che una star di Bollywood abbia chiesto all’alchimista di andare al matrimonio dell’attore in India per preparare il suo famoso tè. Naturalmente in cambio di un lauto compenso. Bè, dicono che la risposta di Romesh Ram Gour sia stata: “Per quale motivo dovrei farlo? Per i soldi? Per una TV più grande? La mia vita mi piace così come è”. Per la cronaca, questo tè costa circa 1 dollaro (90 centesimi).

Questo, secondo me, è la vera magia del tè e della vita.

 

Fonti: The GuardianLonely Planet, The Wall Street Journal

Annunci

Grazie! Ci vediamo al prossimo tè :-)

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...